Chrono Trigger – Recensione

PC Retro Games Steam
Condividi su:

Uscito nel 1995 su SNES e in seguito pubblicato su diverse piattaforme, Chrono Trigger è un JRPG (Japanese Role-playing Game).

 


La storia del JRPG, Chrono Trigger


Chrono Trigger

Pietra miliare del genere JRPG, Chrono Trigger è stato sviluppato dal cosiddetto “Dream Team“. Molti di questi nomi non sono affatto nuovi per gli appassionati. Tra questi troviamo Akira Toriyama, Nobuo Uematsu, Yuji Horii, Kazuhiko Aoki e Hironobu Sakaguchi. Già dal filmato introduttivo possiamo notare il character design del mangaka Toriyama, noto per aver creato Dragon Ball. Difatti anche le animazioni e i suoni sono praticamente gli stessi del famoso anime. Ogni filmato sarà una vera gioia per gli occhi. Lo stile grafico in 16-bit ha sfruttato al massimo l’hardware della sua console ed i dettagli sono impressionanti, sia in filmati che in game.

Il gioco comincia con il prologo introducendo il protagonista Chrono, che rappresenta il classico protagonista shonen. Svegliato dalla propria madre il protagonista si dirige alla fiera millenaria del paese. Da qui avverrà un incontro fortuito con una ragazza, e da qui inizieranno a svilupparsi gli eventi di trama. Come in ogni buon JRPG che si rispetti il mondo di gioco è denso di NPC e di luoghi da esplorare.

 


Gameplay e Mondo di Gioco in Chrono Trigger


Chrono Trigger

Ogni membro del party che troveremo lungo il viaggio avrà un ruolo specifico sia di narrativa che nel party. Gli equipaggiamenti dei personaggi si distinguono per sesso e categoria. Le categorie sono: arma, elmo, corazza, ed accessorio. Diversi equipaggiamenti potranno essere equipaggiati solo da determinati membri del party. Ogni membro usa un’arma diversa e nel corso del gioco sarà fondamentale trovare equipaggiamenti man mano sempre migliori. Gli oggetti equipaggiati andranno anche ad influenzare le varie statistiche del personaggio, e sarà utile seguire lo stile del personaggio per una massima efficienza.

Chrono Trigger

Il sistema di combattimento a turni è un classico degli RPG di stampo giapponese. Ogni personaggio ha sotto di sè una Barra ATB (Active Time Battle) che determina il tempo d’attesa prima di poter effettuare un’azione. Questa è stata introdotta per la prima volta in Final Fantasy IV. Le schermate che si possono selezionare in combattimento sono attacco, combo e oggetti. L’attacco è l’azione immediata, un attacco diretto con la propria arma al nemico selezionato. Gli oggetti sono tutti i materiali consumabili che si possono trovare nei forzieri o nei negozi. Infine, decisamente per importanza, c’è il sistema di combo.


Magie in Chrono Trigger


Chrono Trigger

La meccanica di gioco più interessante ed originale è proprio il sistema di combo. Ogni personaggio possiede diversi tipi di attacchi speciali e magie dalla schermata combo. Questi si possono sbloccare con l’avanzamento di livello di ciascuno, a patto che sia attivo nel party e non sia K.O. Le magie sono semplici cast che utilizzano i Punti Magia per essere utilizzate e la loro potenza differisce per diverse variabili. Per esempio la magia base elementale Fire sarà più potente ed estesa nella sua versione avanzata, Firaga. Quest’ultima inoltre colpirà tutti i nemici e costerà più Punti Magia.

Chrono Trigger

Bisogna però considerare quali e quanti nemici in combattimento sono deboli o immuni a quel tipo di danno elementale. Nel caso siano deboli il danno sarà decisamente maggiore e possiamo liberarcene facilmente. In caso contrario il nemico non solo sarà immune, ma assorbirà il danno e ne trarrà giovamento recuperando Punti Vita. E’ bene dunque scegliere la propria strategia in base alle nostre potenzialità, al tipo e al numero di nemici.


Le combo ed i personaggi


Chrono Trigger

Le combo vere e proprie si possono attivare in caso si siano ottenute diverse tecniche speciali con l’avanzamento. Si può lanciare un attacco combinato di due o tre personaggi contro uno o più nemici. Il tipo di attacco e la quantità di questi varia in base a quanto un personaggio avanza di esperienza. Ad ogni combattimento concluso verranno assegnati Punti Tecnica a tutto il party. Questi punti saranno richiesti per poter sbloccare autonomamente man mano sempre più tecniche. Per poter usare la tecnica dunque la barra ATB dei personaggi in questione deve essere piena e i Punti Magia richiesti devono essere disponibili nel totale. A seconda della tecnica, del numero dei personaggi che la usano e di quanti Punti Magia vengono utilizzati, il risultato sarà più o meno efficiente.

Un attacco speciale può coprire l’intera area, procedere in linea retta oppure avere effetto entro un certo raggio d’azione. Dato che sia i nemici che i personaggi sono soggetti a spostamenti durante la battaglia, è opportuno aspettare il momento migliore per usarle al meglio. Potremo così vedere animazioni uniche e dettagliatissime.

Chrono Trigger

I personaggi che incontreremo nell’avventura avranno ognuno la loro semplice ma modesta personalità; a seconda di chi ci porteremo dietro potremo assistere a dialoghi unici, un ottimo modo per conoscerli meglio. Ognuno di essi ha una backstory nonchè un proprio tema musicale. Gli autori della colonna sonora sono Yasunora Mitsuda e Nobuo Uematsu, quest’ultimo di spicco per le musiche prodotte per i Final Fantasy. Queste musiche sono decisamente memorabili sia per la qualità che per il fatto che le ascolteremo in loop durante l’avventura. Il gioco dura tra le 20-30 ore e sono presenti una moltitudine di missioni secondarie da fare. La versione Steam potrebbe differire dalle altre per qualche piccola mancanza quali alcune cutscene, ma il gioco rimane validissimo.

 


Considerazioni finali


 

Chrono Trigger è il JRPG per eccellenza, capostipite di un genere di nicchia che è approdato successivamente in occidente e su una delle migliori console di sempre, il Super Nintendo. E’ uno di quei titoli che andrebbe assolutamente giocato, per importanza storica e qualità. Un evergreen di un classico senza tempo che non tramonterà mai.


Whiplash93
Sin dalla sua infanzia ha passato anni con il joystick della Playstation 1 in mano. Dalla console è passato poi al PC, adesso non disdegna nessuna piattaforma e vuole arricchire la propria cultura del medium videoludico con ogni mezzo.
Generi preferiti: GDR, Visual Novel, Action, FPS.

9.2

Grafica

9.0/10

Sonoro

9.0/10

Longevità

9.0/10

Gameplay

9.0/10

Storia

10.0/10

Pro

  • Storia incredibile, originale, mozzafiato
  • Battle system invidiabile
  • Comparto sonoro
  • Sequenze animate da brividi
  • Un team di sviluppo da sogno

Contro

  • Qualche piccolo bug nella versione Steam

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *