UNBEATABLE [white label]

UNBEATABLE [white label] – Recensione

PC Steam
Condividi su:

Sviluppato da D-CELL GAMES e uscito il 7 Maggio 2021, UNBEATABLE [white label] è un videogioco ritmico in stile Anime in 2D misto a 3D.

 


UNBEATABLE [white label], un rhythm game freeware


UNBEATABLE [white label]

Graficamente ispirato ad anime dallo stile grafico come FLCL e ai lavori di Studio Trigger, UNBEATABLE [white label] è un gioco ritmico gratuito per Steam. Il gioco, come citato nella descrizione della pagina di Steam, rappresenta una side story del loro prossimo gioco, UNBEATABLE. Il titolo presenta uno stile grafico molto originale, con personaggi in stile anime 2D misti a scenari tridimensionali. La storia gira intorno ad una ragazza adolescente che suona la chitarra e si unisce ad un gruppo musicale. La protagonista si presenta in ritardo e dopo i primi dialoghi possiamo esplorare ed interagire con l’ambiente. Ogni cosa interagibile presenta una nuvoletta sopra ad essa, e una volta premuto il tasto d’interazione si presentano diverse scelte.

La maggior parte delle volte è possibile esplorare tutte le scelte a disposizione, mentre in rare volte la scelta presa ci manda dritti al proseguimento. Non ci saranno scelte incisive o determinanti per cambiare radicalmente la storia come nelle visual novel.

 


Il Gameplay


UNBEATABLE [white label]

Come in ogni buon rhythm game che si rispetti, il gameplay si basa sul seguire la ritmica delle canzoni presentate. Il gioco presenta una lista di una decina di canzoni in totale, che è possibile giocare a diverse difficoltà. Si inizia dal tutorial, che presenta i comandi di base a seconda se si usano il controller o la tastiera. Il tutorial è molto semplice ma può essere effettivamente troppo veloce come primo avvio. Il tutorial comunque è solo una prova, in seguito si potrà decidere la difficoltà per ogni canzone.


UNBEATABLE [white label]

Essenzialmente il gameplay si basa su 2 pulsanti, che corrispondono al colpo in alto e quello a terra. Andare a ritmo con la musica correttamente corrisponderà ad avere una maggiore precisione complessiva, nonchè un maggior punteggio finale. Oltre al punteggio sarà presente anche un voto riassuntivo delle prestazioni, che va da S che è il massimo, per poi scendere ad A e così via. Le note che vengono rappresentate da bersagli da colpire possono essere singole oppure prolungate. Nell’ultimo caso bisogna tenere premuto il pulsante corrispondente fino alla fine della linea blu.

Durante l’esecuzione dei brani, andando avanti, si incontrerà maggior difficoltà, tra cui elementi di scenario contrassegnati come da evitare dal gioco: se questi oggetti si presentano nella parte in alto dello schermo basterà ignorarli e rimanere a terra, se ci ostacolano la strada invece bisognerà saltare per evitarli a ritmo. Essere colpiti da questi oggetti ci annullerà la combo ottenuta e ridurrà drasticamente la barra della vita.

La barra della vita è rappresentata dal cuore bianco, sempre visibile nel gioco. A seconda della quantità di errori fatti questo cuore inizierà a cambiare e inizieranno a formarsi delle crepe. Andando avanti e sbagliando troppo, ci ritroveremo all’improvviso ad un Game Over e bisognerà ricominciare la canzone da capo.

Una volta conclusa la canzone con successo, si vedrà eventualmente un filmato che rappresenterà il proseguimento di quello introduttivo di inizio canzone. I filmati si potranno vedere una sola volta, a meno che non si resetti il gioco. Il reset del gioco non cancella i progressi fatti nelle canzoni, ma farà in modo di poter rifare la storia da capo.


Considerazioni Finali


 

UNBEATABLE [white label] è un ottimo rhythm game, che offre canzoni di vario genere ed uno stile grafico esteticamente molto bello ed appagante. Sebbene rispetto ad altri giochi del genere ci siano pochi tasti da usare, la difficoltà inizierà a farsi sentire se si giocherà a difficoltà elevate. Personalmente ho giocato sempre con il controller e mi sono trovato perfettamente, è dunque opportuno verificare se ci si trova a proprio agio con l‘input di comando.


Whiplash93
Sin dalla sua infanzia ha passato anni con il joystick della Playstation 1 in mano. Dalla console è passato poi al PC, adesso non disdegna nessuna piattaforma e vuole arricchire la propria cultura del medium videoludico con ogni mezzo.
Generi preferiti: GDR, Visual Novel, Action, FPS.

7.6

Grafica

8.0/10

Sonoro

8.5/10

Longevità

7.0/10

Gameplay

7.0/10

Pro

  • Semplice e intuitito
  • Repertorio di musica varia e di qualità

Contro

  • Non ci sono molte canzoni

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *