Pacman e Ms. PacMan - Recensione e Curiosità

Pacman e Ms. PacMan – Recensione e Curiosità

Retro Games PC
Condividi su:


Sfido chiunque a dirmi di non conoscere Pacman e Ms. Pacman, i due beniamini della Namco degli anni ’80. Questa pietra miliare non ha bisogno di presentazioni.

Facciamo un salto nel passato e riaffacciamoci esattamente nell’anno 1980; da poco cominciano a spopolare le sale giochi in ogni angolo del mondo e tra i primi protagonisti ci sono proprio loro: Pacman e Ms. Pacman. Le piattaforme che supportarono questo gioco furono tantissime, citiamo tra le più famose le varie versioni di Atari ed il NES (nintendo entertainment system).

Il nostro protagonista si troverà in un labirinto ed avrà un duplice compito per riuscire a fuggire: il primo è quello di divorare tutte le palline presenti all’interno del labirinto, il secondo è quello di riuscire a non farsi catturare dei fantasmini al suo interno. I comandi erano semplicissimi, bastava semplicemente utilizzare le quattro direzioni del joystick per spostarsi all’interno del labirinto.

Pacman e Ms. PacMan - Recensione e Curiosità
Immagine tratta da google

La sua dolce metà nacque circa un anno dopo il suo debutto con il nome di Ms. Pacman. Grazie a questo nuovo personaggio ed al suo nome, si volle far avvicinare anche le donne al mondo dei videogiochi. Inoltre si basti pensare che all’epoca erano quasi solo maschi a giocare ai videogiochi e di questi quasi tutti ragazzini con età inferiore ai 10 anni. Con il debutto di Ms. Pacman si rese il gioco più duro rispetto al primo capitolo e con labirinti man mano sempre diversi.

Pacman e Ms. PacMan - Recensione e Curiosità

Con il passare degli anni i giocatori diventarono sempre più forti al punto tale che cominciarono a nascere delle vere e proprie competizioni; delle speedrun (corse veloci) dove il giocatore doveva riuscire a raggiungere un determinato punteggio nel minor tempo possibile. Di seguito una mia speedrun con tanto di perfect.


Pacman e Ms. PacMan – Curiosità
Qualcosa che forse non sapevi


Il personaggio di Pacman

Il nostro amico tondo e giallastro fu il frutto della mente di Toru Iwatani, uno dei più famosi autori giapponesi di videogiochi al mondo. Il tutto nacque niente poco di meno che… di fronte ad una pizza. Esatto, il nostro piccolo amico giallo è una pizza senza un trancio.

Le prime A.I. (intelligenze artificiali) nel mondo videoludico

Si dice che i fantasmini che danno la caccia al nostro Pacman siano i primi personaggi nella storia dei videogiochi ad avere un’intelligenza artificiale. Per chi non lo sapesse, ogni fantasmino svolge un ruolo ed ha un proprio comportamento. Ad es. il fantasmino di colore rosso (Blinky) sarà colui che perseguiterà Pacman rincorrendolo ovunque, oppure il fantasmino rosa (Pinky) cercherà di tagliare la strada al nostro Pacman. Inoltre c’è un comportamento globale dei fantasmi che è rappresentato da fuga, inseguimento e dispersione. Ad inizio partita i fantasmini per qualche secondo si daranno alla dispersione, dopodiché in base al timer del gioco si alterneranno tra l’inseguimento e la fuga.

I nomi dei fantasmini

Esattamente come ogni personaggio famoso che si rispetti, anche gli spaventosissimi fantasmini di Pacman hanno un nome:

    • Rosso: Blinky e soprannominato Shadow, perché il suo comportamento di inseguire in continuazione Pacman lo rende la sua ombra.
    • Rosa: Pinky soprannominato Speedy grazie alla sua velocità, tenta di stare quattro caselle avanti a Pacman cercando in tutti i modi di tagliargli la strada calcolando il tragitto.
    • Celeste: Inky soprannominato Bashful, il fantasmino più capriccioso e difficile da capire, tende di arrivare ad un punto lontano dove stanno per dirigersi Pacman e Blinky.
    • Arancio: Clyde soprannominato Pokey, il fantasmino che all’apparenza può sembrare ingenuo ma in realtà non lo è affatto. Come Blinky insegue Pacman ma arrivato a circa 8 caselle di distanza da esso, Pokey inverte la rotta e si allontana cercando di intasare le vie di scampo di Pacman.

Pacman e Ms. PacMan - Curiosità

Le tane dei fantasmini

Ogni fantasmino durante le fasi di dispersione ha un proprio angolo dove dirigersi, un po’ come se fosse la propria tana.

Pacman e Ms. PacMan - Curiosità

Il primo nome

In realtà il primo nome di Pacman era Puck-Man. Puck deriva da Paku che in giapponese vuol dire morso. Purtroppo i gestori di sale giochi americani erano preoccupati per la parola Puck, molto vicina ad una parolaccia americana. Per evitare strani cambiamenti da P ad un’altra lettera da parte dei vandali, si è poi deciso di cambiare il nome in Pac.

Queste sono alcune delle curiosità più bizzarre, molte altre sicuramente già le conosciamo, come il record mondiale di videogioco per aver incassato più monete dai cabinati.

Che dire, Pacman è intramontabile ed io ancora oggi ci gioco tra smartphone, computer e… addirittura console! E voi?


Gilbrush
In alias Gilbrush
Sono cresciuto tra computer, videogiochi e strumenti musicali, le mie più grandi passioni che oggi sono il mio lavoro. Oltre a dedicare gran parte del mio tempo al mondo videoludico dedico altrettanto al mio lavoro principale di programmatore informatico.

“Fai quello che ami e non lavorerai un solo giorno della tua vita”
Confucio

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *